1. Rosatellum incostituzionale. Lo si può denunciare anche al seggio

Ē possibile votare e nel contempo  reclamare formalmente contro il Rosatellum, nel momento in cui si va al seggio . [E QUI SI SPIEGHIAMO COME POTERLO FARE]

L’elettore può consegnare al presidente del seggio elettorale il modulo  (qui allegato) con i propri dati. Il presidente o il segretario devono accoglierlo e inserirlo  agli atti. L’articolo 74 del testo unico delle leggi per l’elezione della camera dei deputati, idem al senato, afferma  che «nel verbale deve farsi menzione di tutti i reclami presentati, delle proteste fatte, dei voti contestati». Reclami che  arriveranno alle giunte parlamentari per le elezioni, come previsto dall’articolo 87 che prevede una «pronuncia  definitiva sulle contestazioni, le proteste e, in generale, su tutti i reclami presentati agli Uffici delle singole sezioni elettorali». Tanto la giunta della Camera che del Senato possono trasmettere il tutto alla Corte costituzionale  sollevando  la relativa  questione di legittimità.
Nel 2009 alcuni elettori  presentarono un reclamo simile contro il Porcellum e i reclami arrivarono alla giunta della Camera, che però decise di respingerli perché non riguardavano voti espressi (gli elettori avevano restituito le schede senza deporle nelle urne) decidendo di non sollevare i quesiti di costituzionalità. Il Porcellum arrivò ugualmente, come noto, davanti alla Consulta, per l’azione giudiziaria esercitata a Milano dall’avvocato Bozzi , liberale doc quattro anni dopo, passando dal tribunale ordinario e quindi dalla Corte di cassazione.
Che fare per  chi si sente offeso nelle sue prerogative di libero cittadino dell’orrida legge Rosato e nel contempo intenda esercitare il suo diritto/dovere di voto?
Una proposta che ci si augura che  venga praticata da molti quale atto di resistenza  civile a prescindere dai partiti di riferimento. Predisporre una dichiarazione e farne verbalizzare il deposito.

Ecco quale :     

Il sottoscritto ……., nato a…… il …… e residente in ……., nella sua qualità di cittadino elettore nella Sezione n. ….. di………     in occasione delle elezioni politiche del 25 settembre 2022 per il rinnovo del Parlamento, chiede che, ai sensi degli art. li 66 e 104, comma 4, del DPR 361-1957 per l’elezione della Camera, per come richiamati dall’art. 27 D. Lgs. 533-1993 per l’elezione del Senato, venga messa a verbale la sua protesta per il fatto che le modalità di votazione prescritte dall’attuale normativa elettorale non consentono di esprimere un voto diretto e libero, come previsto dagli art. li 48 comma 2, 56 comma 1 e 58 comma 1, della Costituzione, e come per altro prevedono gli art. li 1, comma 1, del DPR 361-1957, e  2 del D. Lgs. 533-1993.
Il sottoscritto dichiara comunque che eserciterà egualmente il suo diritto di voto, in quanto dovere civico ai sensi dell’art. 48, comma 2, Cost.

Firma

2 commenti su “1. Rosatellum incostituzionale. Lo si può denunciare anche al seggio”

  1. Convengo totalmente con questa iniziativa assolutamente essenziale per rompere un omertoso silenzio su una condizione sostanzialmente illegittima. Grazie per dar voce a larga parte di quanti si astengono dal voto per siffatte motivazioni .

  2. Da ragazzino il mio “oratorio” era la sezione del PCI. Sono cresciuto e mi sono iscritto prima alla FGCI e poi al PCI, fino al suo scioglimento.
    Sono rimasto sempre legato ai valori di quel partito ed elettore di sinistra (pds, ds, pd; un paio di volte RC) o, con le ammucchiate delle coalizioni, di centro-sinistra. Finché ho aderito all’inizio degli anni 2000 al partito di Di Pietro.
    Ho assistito al parto del Rosatellum, la peggior legge elettorale dalla fondazione della Repubblica.
    Ma non ho mai visto nessun dirigente/parlamentare di sinistra radicale o di sinistra moderata, o di centro-sinistra, né da ultimo i vari Martina, Zingaretti, Renzi, Letta, il duo Renzi-Calenda + i vari soci … e chi più ne ha più ne metta, avanzare proposte e promuovere iniziative concrete per abolirla ì quanto meno modificarla.

Rispondi a RAFFAELE BORTONE Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.